LEZIONE 04: Differenza fra il bitcoin e le valute a corso legale

 

Differenza fra il bitcoin e le valute a corso legale

 

Il bitcoin è una valuta digitale differente da qualunque sistema monetario usato finora, vediamo quali sono le sue principali differenze fra il bitcoin e le valute a corso legale che usiamo normalmente tutti i giorni.

Le banche centrali possono stampare e mettere in circolazione a volontà le loro valute a corso legale, facendo questo provocano la svalutazione del loro valore, come conseguenza si ha l’impressione che le cose che aumentino di prezzo quando in realtà è il valore dei soldi che diminuisce.

Il numero di bitcon che si possono produrre, al contrario, non può essere deciso da nessuno, dato che la quantità totale di bitcoin che si potranno creare è definito da regole matematiche che sono state programmate durante la sua creazione. Questa quantità equivale a 21 milioni di bitcoin, cifra che si raggiungerà nell’anno 2140 e non si potrà superare.

L’altro motivo che rende questa nuova moneta digitale così differente da qualunque altra valuta è la sua decentralizzazione, cioè non dipende da un ente centrale che la controlla.

Che cosa significa questo? Spiegato in maniera semplice, possiamo dire che una banca registra tutti i movimenti e i trasferimenti di denaro in un database che si trova in un server specifico. I movimenti del bitcoin, invece, vengono registrati in un database             gigante denominata Blockchain o catena di blocchi, che non si trova in un solo luogo come nel case delle banche, ma in migliaia di computer che appartengono a persone differenti, che offrono la loro potenza per mantenere questa rete attiva e sicura. Questo sistema risulta molto piu sicuro da quello adottato dalle banche centrali, dove hackers senza scrupoli potrebbero riuscire a entrare nella database e modificare o rubare l’informazione contenuta. Questo è quasi impossibile che succeda nella blockchain, proprio perché bisognerebbe modificare l’informazione contenuta in migliaia di computer e farlo allo stesso tempo.

Fra le possibilità che offre il bitcoin, c’è quella di permettere alle persone che vivono in Paesi in via di sviluppo, che non dispongono di un documento di identificazione e non possono accedere a un servizio bancario, di poter partecipare all’economia mondiale senza la necessita di ricorrere a un’entità bancaria, è sufficiente che dispongano di un telefono intelligente, che potrebbe essere di un amico, per poter effettuare pagamenti usando bitcoin e poter comprare prodotti e servizi che fino a questo momento sono inaccessibili per loro.

Secondo le statistiche offerte dalla banca centrale, ci sono più di 2.000 milioni di persone che non hanno accesso al sistema bancario nei paesi in via di sviluppo, l’uso del bitcoin risolverebbe questo grande problema umanitario permettendo alle aziende di poter offrire i loro prodotti queste persone e a mercati finora vergini.

Le aziende possono finalmente accettare pagamenti da paesi come l’Africa, dove circa il 30 % dei pagamenti vengono bloccati in maniera fraudolenta dopo aver ricevuto il prodotto, nel caso dei bitcoin questo non può succedere perché, una volta inviati, non si possono ne bloccare ne modificare, offrendo una sicurezza al venditore del 100%.

Per la prima volta qualunque persona può inviare o ricevere qualunque quantità di denaro in qualunque parte del mondo istantaneamente quasi gratuitamente, ed è impossibile che qualcuno, incluso i governi, possa impedirlo.

Il bitcoin concede la protezione della sfera finanziaria privata ed il controllo totale dei nostri bitcoin, anche se le banche o il governo bloccassero tutti i conti correnti e tutte le carte di credito che abbiamo, non potrebbero mai bloccare i nostri bitcoin e neanche sapere della loro esistenza. Così come nessuno può controllare o manipolare i bitcoin che possiede una persona, allo stesso tempo nessuno può occuparsi della sicurezza dei nostri bitcoin, le persone sono responsabili di mantenere sicuro il loro portafoglio virtuale evitando di dare ad altri la chiave privata del wallet, infatti se qualcuno riuscisse a ottenere questa chiave privata avrebbe l’accesso totale al portafoglio e potrebbe rubare tutti i bitcoin contenuti, in questo caso diventa impossibile poterli recuperare e neanche poter fare una denuncia.

Anche la perdita della chiave privata causerebbe l’impossibilita di poter entrare al wallet con la conseguente perdita di tutti i bitcoin contenuti.

 

LEZIONE ANTERIORE  –  LEZIONE SEGUENTE

 

 

SEGUIMI NELLE RETI SOCIALI

 

 

 

.

Vuoi che ti avviso quando pubblico una nuova lezione?
Solamente devi scrivere la tua email qui sotto.

Vuoi che ti avviso quando pubblico una nuova lezione?


Solamente devi scrivere la tua email qui sotto.

You have Successfully Subscribed!